Autore :

La schiavitù dietro l’angolo, nel silenzio delle istituzioni

Nota la località balneare, noto il camping, quello che ormai dovrebbe essere arcinoto, è che la riduzione in schiavitù perpetrata in provincia a danno dei lavoratori immigrati, non è solo un fenomeno isolato denunciato da qualche “allarmista”. Se non si prende atto che dietro l’economia locale si celano forme di sfruttamento lavorativo, diventa difficile scoprire

Smentiamo che il neo-sindaco di Maenza sia espressione di Rifondazione Comunista

Le ultime elezioni comunali di Maenza hanno visto la vittoria di Claudio Sperduti, candidato della lista “Progetto Maenza”, che ha ottenuto 1.112 voti (53,6%) e battuto la sfidante Rosalba Napoleoni che si è fermata a 968 (46,4%). Il neo-sindaco è stato dato “erroneamente” in quota a Rifondazione Comunista, quando invece mai né dal provinciale né

Linea sindacale del “PRC – federazione di Latina” in vista del congresso CGIL

La provincia di Latina vive da tempo una profonda crisi occupazionale dei settori manifatturieri e produttivi in generale. Il dramma che emerge più evidente è quello dei licenziamenti e delle chiusure delle fabbriche. Su tutto il territorio si assiste a processi fallimentari di riconversione industriale, a dismissioni ed estromissioni assistite dal settore lavorativo. Bisogna purtroppo
oooerowerower