Le indagini sulla gestione del ciclo dei rifiuti appaltati alle società ECO.CAR srl e I.P.I. Srl – appartenenti entrambe alla famiglia DEODATI – svolte dalla Direzione distrettuale antimafia di Roma e che vedono coinvolti a vario titolo funzionari e amministratori dei comuni di Gaeta, di Minturno, ma anche comuni del casertano, quali Caserta e Marcianise,