Formia Rifiuti Zero, i vincitori degli appalti per la fornitura degli automezzi dove sono?

La confusione alla Formia Rifiuti Zero (FRZ) regna sovrana in fatto di gare per le forniture di mezzi e servizi per la raccolta differenziata. Da cittadini abbiamo provato dare un’occhiata, con il risultato però di averci capito poco e nulla.
Veniamo agli atti.
Nel Marzo 2015 la FRZ indice un bando di gara – con procedura ristretta – per la “FORNITURA A NOLO DI AUTOMEZZI ED ATTREZZATURE PER I SERVIZI DI IGIENE URBANA CON CONTRATTO DI MANUTENZIONE “FULL SERVICE”, valore dell’appalto 209.600 euro + IVA (il disciplinare tecnico riporta 204.600 bah!), durata tre mesi da inizio effettivo servizio. Stranamente la pubblicazione del bando sul sito http://www.formiarifiutizero.it/ avviene il 10 Marzo 2016 – o così risulta dalla consultazione dello stesso. Se l’appalto sia stato aggiudicato o no – e a chi – dal sito non è dato sapere visto che nessuna sezione ne parla.
Un’altra importante gara del 2015 è stata pubblicata sul sito http://ted.europa.eu/ da cui risulta infatti che nell’ottobre 2015 FRZ ha avviato l’iter per l’aggiudicazione di un appalto per “Noleggio a lungo termine di automezzi speciali per la raccolta domiciliare dei rifiuti e per la pulizia del suolo, suddivisa in cinque lotti”. L’importo stimato dell’intera fornitura è di oltre 3milioni e 500 mila euro, con una durata di 60 mesi dall’aggiudicazione dell’appalto. Questo appalto non risulta però sul sito dell’azienda.
La ricerca di automezzi per garantire il servizio di raccolta continua tant’è che verosimilmente intorno all’8 Marzo 2016 FRZ invia a dieci aziende una richiesta di offerta per il nolo operativo di mezzi speciali per la raccolta rifiuti e pulizia del suolo, con i seguenti requisiti: a) durata minima un anno, estensibile per ulteriori tre mesi, in caso di ritardo nelle forniture di mezzi oggetto di un’altra gara prevista nei prossimi mesi; b) mezzi immediatamente disponibili all’atto di aggiudicazione e immediatamente iscrivibili all’albo nazionale smaltitori; c) mezzi perfettamente funzionanti e rispondenti alle norme CE e del codice della strada.
Ancora il 10 Marzo 2016 viene indetta una nuova “gara per l’affidamento dell’appalto di noleggio a lungo termine di automezzi speciali per la raccolta dei rifiuti e per la pulizia del suolo”. Della gara si ha solo la notizia visto che nessun documento è disponibile, nemmeno si è riusciti a sapere se vi sia stato un vincitore.
Poi, apprendiamo che il 4 Marzo 2016 viene inviata mezzo PEC una richiesta per fornitura di “contenitori per raccolta vetro e carta”. La nota è pubblicata sul sito della FRZ il 24 Marzo 2016. Anche in questo caso, se la fornitura sia andata a buon fine lo sanno solo loro, visto che nessun altra notizia è stata data.
Infine è del 7 Aprile 2016 la lettera, con cui sono stati indicati i parametri per l’aggiudicazione dell’appalto.
Attendiamo fiduciosi che venga pubblicato il nome del vincitore.
D’altronde è passato tempo dalle verifiche della commissione di controllo senza che si sia arrivati ad un punto di chiarezza, in relazione alla gestione delle risorse aziendali.
Ragion per cui è assolutamente legittimo dubitare del fatto se tale disordine sia figlio di semplice imperizia oppure abbia altri fini di non difficile comprensione, ma che in una città “smart” poi siamo alla presa in giro, visto che stiamo parlando di una tabella da cui dovrebbe risultare: gara, partecipanti, esito e vincitore. Per questo motivo chiediamo l’immediata pubblicazione di tutti gli affidamenti avvenuto dall’inizio dell’attività della Formia Rifiuti Zero ad oggi.
In tanta confusione, come si possono dare ordini ai lavoratori quando non si è in grado di mettere ordine nel proprio ufficio? Oppure, come si può pretendere che altri facciano bene il proprio lavoro, quando i dirigenti non fanno bene il loro? offendendo l’intelligenza di noi cittadini, con il disco rotto del “va tutto bene”.
La raccolta dei rifiuti è un servizio pubblico, come d’interesse pubblico è l’azienda che lo gestisce, che non può essere soggetta all’arbitrio di un amministratore unico che mostra tutta la sua superbia, trovando il tempo di scrivere articoli contro lo sciopero e poi diserta gli incontri con il sindacato che lo promuovono, con l’aggravante di un’amministrazione comunale che veste i panni del moderno Ponzio Pilato.
Concludiamo confermando il nostro sostegno ai lavoratori in lotta per la difesa del diritto ad un lavoro dignitoso e sicuro.

Circolo “ENZO SIMEONE”
partito della Rifondazione Comunista
Formia

Visite: 664
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

oooerowerower