Finanziamenti per le case popolari, la verità non è quella del sindaco Forte

In merito alle dichiarazioni (virgolettate) del nostro sindaco sulla presunta costruzione di nuovi appartamenti ATER a Penitro, teniamo a precisare quanto segue:

1- Non è mai stato deliberato dall’ATER un nuovo insediamento abitativo a Penitro;

2- Non abbiamo trovato atti relativi al “trasferimento” all’ATER dell’intero terreno di proprietà comunale di cui parla il sindaco Forte. Sarebbe interessante, ove possibile, che il sindaco ce ne fornisca una copia, anche per capire quali sono le dimensioni del lotto di cui parla;

3- Non c’è alcuna proposta progettuale. Tempo fa è stata solo avanzata un’ipotesi con relativa presentazione grafica (non quindi un progetto);

4- Nessun incarico è stato dato dall’ATER a tecnici (interni o esterni che siano) per la progettazione di 4 o 14 nuovi alloggi a Penitro;

5- E’ vero che in località Scacciagalline era prevista la realizzazione di quattro nuovi alloggi al posto degli spazi esistenti al piano terra di quelle palazzine ma, per l’opposizione di alcuni proprietari di appartamenti, quel progetto probabilmente non sarà più realizzato. Il Consiglio dell’ATER, però, non ha ancora deliberato la nuova ubicazione di quegli alloggi.

6- La cifra di 450.000 euro sarebbe probabilmente appena bastata a trasformare gli attuali spazi vuoti di Scacciagalline in appartamenti e non di certo a costruire edifici ex novo;

7- Non comprendiamo come sia possibile preannunciare l’appalto “entro i prossimi tre mesi” (peraltro estivi), considerando che non si è deciso in alcun modo di costruire quegli alloggi. Inoltre, non si è dato nemmeno l’incarico per la progettazione e tanto meno non esiste alcun un progetto esecutivo su cui misurare una gara d’appalto;

8- Se l’assessore regionale, di cui parla il sindaco Forte, riuscirà a convogliare 1 milione e 500 mila euro per l’edilizia pubblica in provincia di Latina, saremo certamente felici, ma vogliamo augurarci che tenga conto dei tantissimi interventi pronti in vari comuni della provincia, con iter tecnico-amministrativo già completo e regolare.

Crediamo inoltre che l’ATER, in quanto ente pubblico, debba sottrarsi a qualsiasi forma di strumentalizzazione, soprattutto quando a tirarla in ballo è un personaggio dal peso politico rilevante qual’è il sindaco Michele Forte, di cui conosciamo i metodi.

L’impressione è che la campagna elettorale per le amministrative del 2013, che vedrà coinvolta la nostra città, sia già iniziata e che non mancheranno colpi bassi da parte di chi usa il pubblico a proprio uso e consumo, dimenticando invece che l’attenzione maggiore per chi amministra deve essere il bene della collettività tutta.

Gennaro Varriale
segretario del Circolo “Enzo Simeone”
partito della Rifondazione Comunista
Formia

Visite: 1076
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

oooerowerower