varie Archive

Legittima difesa. Ennesima arma di distrazione di massa per scopi elettorali

Ormai la politica più che migliorare le condizioni di vita dei cittadini è diventato un mezzo per garantire la sopravvivenza dei politici stessi. Dunque i politici più che elaborare provvedimenti utili all’economia pensano quelli utili a soddisfare la pancia del popolo, anche contro la alta cultura giuridica italiana. Cosi dal giornale IlSole24ore – organo tutt’altro

Frane, facciamo in fretta prima che succeda l’irreparabile

Ad inizio febbraio l’ISTAT, raccogliendo i dati rilevati dagli enti preposti (Ingv, Ispra e ministero dei Beni Culturali), ha pubblicato le mappe interattive del rischio sismico, vulcanico ed idrogeologico (frane e alluvioni) dei comuni della provincia. La consultazione su Formia evidenzia come il livello del rischio di frane sia allarmante. Secondo la valutazione ISPRA, su

E’ necessario un dirigente generale per la Formia Rifiuti Zero a 63mila euro all’anno?

Dalla lettura del piano industriale della Formia Rifiuti Zero – approvato dall’assemblea dei soci l’8 Febbraio 2018 – abbiamo potuto verificare che nel 2018 la parte fissa (spazzamento, costi amministrativi, gestione del servizio, etc) è costata 3.694mila euro, mentre la parte fissa (raccolta e trasporto rifiuti, trattamento e smaltimento, raccolte differenziate, etc) è costata 4.546mila

E lo stato dove sta?

Il racconto degli ultimi mesi ci lascia sgomenti per la colposa incapacità delle istituzioni repubblicane di fare il loro mestiere. Veniamo ai fatti. Ci è stato comunicata la sospensione della chiusura dei Punti di primo intervento (PPI) di Gaeta e di Minturno. Una buona notizia? Manco per niente, visto che la chiusura è stata procrastina

E’ a rischio il multipiano di piazza Aldo Moro

Il prossimo 20 dicembre alle 12,30 – presso il tribunale di Latina – verrà messo all’asta dalla curatera fallimentare il diritto di superficie del multipiano di piazza Aldo Moro. L’avviso d’asta, base d’asta più tutte le condizioni, non è ancora noto e nulla di questa nuova scadenza è stato detto nell’ultima udienza della fase processuale

E dell’ex7UP che ne facciamo?

A fine 2016 con delibera n.78/2016 il Consiglio comunale ha approvato – all’indomani terremoto del centro Italia – il Piano Operativo di Protezione Civile, il quale prevedeva l’adozione di un software per la sua gestione e sarebbe stato, almeno in parte, consultabile on line sul portale istituzionale del Comune. Uno strumento elaborato secondo le direttive

Il disastro degli appalti viene pagato dai lavoratori e dai cittadini

In questi giorni si susseguono notizie altalenanti sulla gestione dei servizi comunali affidati a privati. Nell’arco di pochi giorni si sono aperti almeno tre fronti. Il primo, riguarda la ex Golfo Ambiente, per cui la sentenza della sezione lavoro della corte di appello di Roma ha riconosciuto un risarcimento di 500mila euro complessivi per 24

L’orrore della sanità continua

Gli allarmi lanciati da molte forze politiche sulla disastrosa situazione della sanità pontina ha di fatto riaperto le ferite mai rimarginate di un processo di distruzione della sanità pubblica iniziato all’alba del 2008 quando l’allora governo decise il commissariamento della sanità la Regione Lazio. L’obbiettivo dichiarato era da un lato di migliorare la qualità delle

Privatizzazioni: dopo i vivi tocca ai morti

Privatizzazioni: dopo i vivi tocca ai morti Con determinazione n.145 del 31/05/2018 la responsabile del settore “servizi ambientali” del comune di Formia ha avviato la procedura per l’affidamento – per due anni – a privati dei servizi cimiteriali. Il valore presunto dell’appalto è pari a 80mila euro per anno, escluso IVA. L’individuazione dei soggetti privati

Tesseramento 2018: Per dare efficacia alla lotta contro le tante destre che popolano il panorama politico italiano

Continua la campagna di tesseramento al Partito della Rifondazione Comunista per l’anno 2018. Passata la campagna elettorale ed i deludenti dati nazionali che non hanno consentito a Potere al Popolo di portare in Parlamento la voce e i bisogni degli ultimi, il nostro partito rilancia con decisione sé stesso e lo fa partendo proprio dal

Appello per la pulizia del parco “De Curtis”

Vogliamo denunciare lo stato di abbandono in cui si trova il parco “De Curtis”. Purtroppo entrando nel parco si può osservare l’erba alta anche un metro che invade la maggior parte delle aiuole e la sporcizia in più punti, anche con bottiglie rotte tali da causare rischio di infortunio per un ignaro cittadino. L’erba è
oooerowerower