C’era una volta l’istanza d’accesso civico generalizzata

Un cittadino residente a Formia ha deciso di provare la trasparenza amministrativa degli uffici comunali e lo ha fatto utilizzando l’istituto dell’accesso civico generalizzato, disciplinato dalla normativa cosiddetta FOIA, (Freedom of Information Act), introdotta con decreto legislativo n. 97 del 2016. L’accesso civico generalizzato garantisce a chiunque il diritto di accedere a dati e documenti

Contro neoliberismo e i nazionalismi: alle lezioni europee vota LA SINISTRA

Le prossime elezioni europee rappresentano una sfida difficile: costruire uno spazio politico alternativo sia alla prosecuzione delle politiche neoliberiste, causa di disuguaglianze e povertà, sia al crescere della barbarie dei razzismi e dei nazionalismi.Uno spazio a disposizione di quei movimenti che oggi costituiscono la principale speranza su scala planetaria: il movimento delle donne che partendo

Legge 194:la democrazia negata

La “Legge 22 maggio 1978, n.194 – Norme per la tutela sociale della maternità e sull’interruzione volontaria della gravidanza”, meglio nota come Legge 194, è la legge – in vigore in Italia – che ha depenalizzato l’interruzione volontaria di gravidanza e messo fine alla piaga dell’aborto clandestino. Prima di allora l’aborto, in qualsiasi sua forma,

La revoca di un finanziamento di 900mila euro: un bene o un male?

Apprendiamo dalla lettura dell’ultimo BOLLETTINO UFFICIALE che la REGIONE LAZIO ha revocato il contributo di € 900mila assegnato al Comune di Formia con deliberazione della Giunta regionale n. 528 del 11 novembre 2011. L’oggetto del finanziamento era il recupero di strutture esistenti per adeguarle all’erogazione di servizi sociali e attuazione di interventi di interesse sociale

Viva la resistenza, viva l’antifascismo

La bomba inglese di Rio fresco – lunga circa un metro per 140 chili di tritolo – stanno li a ricordare a quanti vorrebbero dimenticare la tragedia della seconda Guerra Mondiale. Nel 2019 un solo ordigno ha il potere su un raggio d’azione di circa 1800 metri e coinvolge circa 16.000 persone. Figuriamoci nel 1943

Campagna contro le lunghe liste di attesa per le prestazioni sanitarie

E’ partita la nostra campagna contro le lunghe liste di attesa per le prestazioni sanitarie, una campagna utile da un lato a riconoscere il diritto ad una prestazione sanitaria tempestiva, e dall’altra ad utilizzare strumenti poco conosciuti che le attuali normative prevedono. Quante volte le persone – e noi con loro – si sentono impotenti

La lotta contro Acqualatina è un’occasione persa per la nostra comunità

Nell’ottobre del 2016 l’allora amministrazione Bartolomeo decise di approvare il progetto definitivo per la “Realizzazione e completamento dei tratti condotta idrica e fognaria in località Santa Croce (via S.Croce, via Farano e via Pilato/via Centurioni)”. L’opera sarebbe stata finanziata tramite la contrazione di un mutuo (leggasi debito) di 300mila euro con la cassa depositi e

La riqualificazione urbana è l’ennesimo bluff del democratico Zingaretti

La crisi economica generale ha raggiunto livelli allarmanti. I tradizionali indicatori economici sono prossimi allo zero o hanno superato limiti un tempo inimmaginabili. A chi invoca l’eccezionalità del momento, invitiamo a leggere la “Teoria del Valore” di Karl Marx e la legge della caduta tendenziale del saggio di profitto, per capire come questa crisi, tutt’altro

La relazione del segretario comunale di Formia è un cazzotto in faccia

La relazione sul Sistema Integrato dei Controlli Interni – riferita all’intero esercizio 2018 – del neosegretario comunale di Formia dipinge un quadro allarmante sul funzionamento degli uffici comunali, in particolare per quanto riguarda l’applicazione dei provvedimenti previsti dal Piano Triennale della Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza (PTPCT) e dal Codice di Condotta. Addirittura

Il 28 marzo è l’anniversario della morte di Zigone

Sono passati molti anni dalla scomparsa di Enzo Simeone “Zigone” – un compagno storico della sezione di Formia di Rifondazione Comunista – eppure l’intensità del suo ricordo non accenna a stemperarsi. In un periodo di forte smarrimento politico e culturale, nel momento in cui si evoca il superamento della distinzione tra destra e sinistra e

Cantone conferma che i diritti dei lavoratori sono sotto attacco

Con Delibera del Consiglio del 12 febbraio 2019 l’ex-magistrato Cantone – in qualità di presidente dell’ANAC (autorità nazionale anticorruzione – ci ha tenuto a far sapere che l’obbligo di prevede la clausola sociale è da restringere ai contratti ad alta intensità di manodopera. Leggiamo che “si tratta di un’interpretazione avallata dal Consiglio di Stato, essendo
oooerowerower