La Formia Rifiuti Zero srl sconfitta in tribunale da uno spazzino

Con sentenza dello scorso 8 Ottobre il giudice del tribunale di Cassino ha annullato la sanzione disciplinare irrogata dalla Formia Rifiuti Zero srl nei confronti dell’allora spazzino Vincenzo Giuffrida, in quanto – come previsto dalla legge L.300/70, in tema di sanzioni disciplinari, all’art. 7, comma 2 e 3, “il datore di lavoro non può adottare

Mensa scolastica, ai problemi igienico sanitari si aggiunge il conflitto sul lavoro

La storia è nota: i carabinieri di Formia sono intervenuti, per effettuare verifiche amministrative, nel centro di cucina di via Olivastro Spaventola, dove avviene la produzione ed il confezionamento di alimenti e bevande somministrati nelle mense scolastiche delle scuole di Formia, servizio in gestito in appalto dalla multinazionale tedesca “Dussman service srl”. Dalla nota diramata

L’inferno degli esami medici

L’Esame da effettuare è l’Elettrocardiogramma doppler a riposo. La prescrizione è datata settembre 2018. La data dell’esame è aprile 2019 presso l’ospedale di Formia. Ovviamente il paziente non può aspettare e quindi è costretto a ricorrere ad una struttura convenzionata. Nel caso invece di una visita medica probabilmente sarebbe stata costretto a considerare la possibilità

E dell’ex7UP che ne facciamo?

A fine 2016 con delibera n.78/2016 il Consiglio comunale ha approvato – all’indomani terremoto del centro Italia – il Piano Operativo di Protezione Civile, il quale prevedeva l’adozione di un software per la sua gestione e sarebbe stato, almeno in parte, consultabile on line sul portale istituzionale del Comune. Uno strumento elaborato secondo le direttive

Il disastro degli appalti viene pagato dai lavoratori e dai cittadini

In questi giorni si susseguono notizie altalenanti sulla gestione dei servizi comunali affidati a privati. Nell’arco di pochi giorni si sono aperti almeno tre fronti. Il primo, riguarda la ex Golfo Ambiente, per cui la sentenza della sezione lavoro della corte di appello di Roma ha riconosciuto un risarcimento di 500mila euro complessivi per 24

L’alloggio popolare è l’unica risposta alla crisi degli alloggi che colpisce i cittadini soprattutto quelli meno abbienti

Dalla lettura del rapporto 2017- curato dall’Ufficio Centrale di Statistica del Dipartimento per le Politiche del Personale dell’Amministrazione Civile e per le Risorse Strumentali e Finanziarie – che contiene un riepilogo dei dati nazionali concernenti le procedure di rilascio di immobili ad uso abitativo, scopriamo che i provvedimenti di sfratto emessi nel corso dell’anno scorso

Qual è lo stato delle scuole di Formia? Speriamo che qualcuno si degni di risponderci

Il patrimonio edilizio scolastico in Italia, con i suoi 42408 edifici, non si presenta in buono stato. Il problema riguarda sia le verifiche di vulnerabilità sismica degli edifici scolastici che l’adeguamento alla normativa di sicurezza antincendio. Infatti di tutti gli edifici, il 95% non ha il certificato di vulnerabilità sismica ed il 58% non ha

L’Estate sta finendo ma il conto del turismo lo pagano i cittadini

Oggi siamo costretti a segnalare il disagio che molti cittadini stanno subendo a causa dell’assurdo comportamento della dirigenza della Formia Rifiuti Zero. Il caso riguarda il quartiere di Santo Janni, che sappiamo tutti essere a forte vocazione turistica, dove durante il periodo estivo ci sono numerosa abitazioni date in locazione a turisti assolutamente ignoranti, nella

Prima il diritto alla casa e poi il diritto di proprietà

Nei giorni scorsi il Ministero dell’interno – guidato dal leghista Matteo Salvini – ha emenato una circolare con la quale ha chiesto ai prefetti e a tutti agli enti locali il censimento di tutti gli immobili occupati in modo abusivo, degli occupanti e l’immediato allontanamento degli stessi. La circolare, firmata dal capo di gabinetto del

I cannibali

Lo studio delle questioni urbanistiche del territorio formiano, in particolare gli aspetti relativi al diritto alla casa ed alla mobilità, devono sempre fare i conti con un territorio compromesso da uno sviluppo incontrollato ed irrazionale. Lo abbiamo visto per le infrastrutture stradali che devono fare i conti con una selva di case sparse confusamente sul

L’orrore della sanità continua

Gli allarmi lanciati da molte forze politiche sulla disastrosa situazione della sanità pontina ha di fatto riaperto le ferite mai rimarginate di un processo di distruzione della sanità pubblica iniziato all’alba del 2008 quando l’allora governo decise il commissariamento della sanità la Regione Lazio. L’obbiettivo dichiarato era da un lato di migliorare la qualità delle
oooerowerower