sociale Archive

L’inferno degli esami medici

L’Esame da effettuare è l’Elettrocardiogramma doppler a riposo. La prescrizione è datata settembre 2018. La data dell’esame è aprile 2019 presso l’ospedale di Formia. Ovviamente il paziente non può aspettare e quindi è costretto a ricorrere ad una struttura convenzionata. Nel caso invece di una visita medica probabilmente sarebbe stata costretto a considerare la possibilità

L’alloggio popolare è l’unica risposta alla crisi degli alloggi che colpisce i cittadini soprattutto quelli meno abbienti

Dalla lettura del rapporto 2017- curato dall’Ufficio Centrale di Statistica del Dipartimento per le Politiche del Personale dell’Amministrazione Civile e per le Risorse Strumentali e Finanziarie – che contiene un riepilogo dei dati nazionali concernenti le procedure di rilascio di immobili ad uso abitativo, scopriamo che i provvedimenti di sfratto emessi nel corso dell’anno scorso

Qual è lo stato delle scuole di Formia? Speriamo che qualcuno si degni di risponderci

Il patrimonio edilizio scolastico in Italia, con i suoi 42408 edifici, non si presenta in buono stato. Il problema riguarda sia le verifiche di vulnerabilità sismica degli edifici scolastici che l’adeguamento alla normativa di sicurezza antincendio. Infatti di tutti gli edifici, il 95% non ha il certificato di vulnerabilità sismica ed il 58% non ha

Prima il diritto alla casa e poi il diritto di proprietà

Nei giorni scorsi il Ministero dell’interno – guidato dal leghista Matteo Salvini – ha emenato una circolare con la quale ha chiesto ai prefetti e a tutti agli enti locali il censimento di tutti gli immobili occupati in modo abusivo, degli occupanti e l’immediato allontanamento degli stessi. La circolare, firmata dal capo di gabinetto del

L’orrore della sanità continua

Gli allarmi lanciati da molte forze politiche sulla disastrosa situazione della sanità pontina ha di fatto riaperto le ferite mai rimarginate di un processo di distruzione della sanità pubblica iniziato all’alba del 2008 quando l’allora governo decise il commissariamento della sanità la Regione Lazio. L’obbiettivo dichiarato era da un lato di migliorare la qualità delle

La Festa della Repubblica ha avuto un epilogo amaro con l’assassinio di Soumayla Sacko

Soumayla Sacko, maliano di 29 anni, è stato ucciso da una fucilata all’interno dell’area dell’ex fornace “La Tranquilla” nei pressi della baraccopoli di San Ferdinando, nella piana di Gioia Tauro, un altro dei due che erano con lui è stato ferito. Il sito è sotto sequestro e abbandonato da anni. Invece l’altra sera l’assassino era

E’ arrivato il grande gelo e di un riparo per i senzatetto nemmeno l’ombra

Il calendario scorre inesorabile. Passano le primavere, le estati, gli autunni e infine arrivano i gelidi inverni. E con l’arrivo di questi ultimi purtroppo le temperature iniziano a calare vistosamente. Questo succede tutti gli anni. Peccato che ad accorgersene poco siano da sempre le amministrazione comunali del sud pontino, che infatti si fanno trovare impreparate,

Le anomalie nell’efficientamento strutturale, energetico ed antincendio degli istituti superiori di Formia

La Provincia di Latina ha ottenuto dalla regione Lazio 10 del 23.4 milioni di euro di fondi – resi disponibili dal Ministero dell’Istruzione – per l’efficientamento strutturale, energetico ed antincendio degli istituti superiori. Il contributo riguarda 39 dei 41 progetti della Provincia di Latina. Il 20% dei fondi verranno erogati entro i prossimi sei mesi,

La truffa del bonus “asilo nido” è servita

Siamo costretti a ritornare sul tanto pubblicizzato bonus “asilo nido”, in quanto ci siamo accorti che l’accesso al beneficio del bonus di 1.000 euro prevede un dettaglio non da poco che potrebbe penalizzare quanti ne vorrebbero fare richiesta. Infatti alla domanda per richiedere il bonus nido 2017, che potrà essere presentata fino al 31 dicembre

Sanità pubblica, la morte può attendere?

Come abbiamo raccontato più volte lo stato della sanità pubblica è drammatico. Lo confermano i dati riguardanti le liste d’attesa per le visite mediche da effettuare tramite il servizio sanitario nazionale, che vanno ben al di là dei tempi indicati dalla normativa nazionale, e cioè 30 giorni per le visite diagnostiche e 60 per le

No al contribuito scolastico volontario

Apprendiamo dalla lettura di un post pubblicato su di uno dei maggiori social network che la dirigente scolastica dell’istituto comprensivo statale “P. Mattej” ha comunicato ai genitori – dei piccoli alunni che lo frequentano – che il consiglio di istituto ha deliberato – in data 19/7/2017 – la richiesta alle famiglie di un contributo volontario
oooerowerower